Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Pescara Basket, ultimo quarto da incubo e prima sconfitta stagionale

Ecco com'è andata contro la Vigor Matelica

| di Ufficio Stampa Pescara Basket
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Prima sconfitta stagionale per la Pescara Basket, che a causa di un ultimo quarto disastroso cede la vittoria alla Vigor Matelica, trascinata da un eccelso Caroli, miglior realizzatore dell'incontro con 26 punti, di cui 14 negli ultimi decisivi dieci minuti, e manca l'occasione di tenere il passo in vetta alla classifica del Bramante Pesaro, vittorioso nel derby con il Pisaurum.

L'avvio di gara è favorevole agli ospiti, che grazie ai canestri di Markus e Di Simone doppiano i biancazzurri sul 9-18 al 7', prima che un buon finale di periodo da parte di Pucci e Staselis riportasse la partita sui binari dell'equilibrio sul 16-18 al 10'.

Un canestro di Capitanelli apre la seconda frazione per la parità sul 18-18, con gli uomini di Vanoncini che mettono anche il naso avanti sul 23-20, grazie ad un positivo Staselis, ma mancano diverse occasioni di allungare. Matelica ne approfitta e con Caroli e Di Simone rimette il naso avanti sul 25-29, prima che Staselis e Raupys riducessero ad una la lunghezza da recuperare all'intervallo lungo sul 28-29.

Nel terzo quarto Pescara sembra prendere in mano le redini dell'incontro, allungando sul 46-37 al 28' grazie ad un super Capitanelli (10 punti per lui nella frazione) e Fasciocco, con Matelica che sembra palesemente alle corde e sul punto di mollare, tanto che i biancazzurri riescono a trovare il massimo vantaggio della partita sul 51-41 grazie ad un canestro di Capitanelli a fil di sirena.

Ma negli ultimi dieci minuti sale in cattedra Caroli, che trascina letteralmente i suoi alla rimonta realizzando quattordici punti, con la squadra di coach Vanoncini letteralmente bloccata in fase offensiva e con grossi problemi di falli (Capitalenni e Raupys a quota 4). Matelica, lentamente, rosicchia punto su punto, fino a sorpassare con il suo numero 10 a poco più di due minuti dalla fine sul 58-59. Si assiste, successivamente, ad una fiera degli errori, con Caroli che rischia di rovinare la sua eccellente partita con una sanguinosa palla persa a 13 secondi dalla conclusione, ma Raupys commette infrazione di passi e riconsegna palla agli ospiti. Il solito Caroli, dalla lunetta, fa 2/2, con Raupys che manda sul ferro l'ultimo disperato tentativo per forzare la gara all'overtime.

Si chiude sul 58-61, con i biancazzurri che mancano una grandissima occasione di scavare un solco con le inseguitrici e tenere il passo della capolista Bramante, ora distante due punti, cui Capitanelli e compagni andranno a far visita nel turno infrasettimanale di mercoledì 31 Marzo.

PESCARA BASKET-VIGOR MATELICA 58-61 (16-18; 28-29; 51-41)

PESCARA: Najafi n.e., Staselis 13, Masciopinto 0, Pucci 8, Perella n.e., Capitanelli 12, Del Sole 3, Seye n.e., Fasciocco 5, Traorè n.e., Raupys 13, Grosso 3. Coach: Vanoncini

MATELICA: Di Simone 11, Fianchini n.e., Monacelli 4, Vissani 0, Caroli 26, Markus 10, Ciampaglia 2, Alunderis 4, Poeta n.e. Di Grisostomo 4, Strappaveccia 0. Coach: Cecchini.

Arbitri: Valletta di Montesilvano (PE) e Pratola di Francavilla al Mare (CH).

Fallo antisportivo a Monacelli all'8'

Fallo tecnico alla panchina di Matelica al 12'

Fallo antisportivo a Pucci al 18'

Ufficio Stampa Pescara Basket

Contatti

redazione@ww.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK