Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Ancora chiusure notturne pe carenza idrica, Stella: "Sistema idrico perde quasi il 50% della risorsa"

"Si avviino tutte le azioni necessarie per ammodernare la rete"

| di Ufficio Stampa
| Categoria: Politica | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

“Quanto si legge sulla stampa in merito al perdurare di chiusure notturne in diversi comuni del comprensorio pescarese e teatino, non può che destare preoccupazione”.

Questo il commento della Consigliera regionale del M5S Barbara Stella che era già intervenuta nelle settimana scorse, presentando nel merito un’interpellanza alla Giunta regionale.  
 

“La vetusta rete idrica regionale è un problema evidente e noto a tutti, da diversi anni; dai dati in mio possesso forniti dall’Ente Regionale del Servizio Idrico (ERSI), riferiti all’anno 2019, per quanto riguarda le reti gestite da ACA la perdita idrica è quasi del 50%, rapportato al volume complessivo in ingresso nel sistema acquedottistico. Questo dato conferma come quasi la metà dell’acqua a disposizione dei cittadini vada persa lungo il tragitto, generando di fatto lo spreco di un bene preziosissimo come l’acqua e che pertanto costringe l’ente gestore a razionalizzare le risorse disponibili con continue e ripetute interruzioni, con enormi disagi per l’utente finale”, prosegue la pentastellata.

E ancora, “oggi è necessario anche intercettare risorse affinché ci si adoperi in fretta per un ammodernamento delle strutture acquedottistiche prima che la situazione possa diventare ingestibile. Garantire a tutti i cittadini un bene come l’acqua è fondamentale e, da parte del Governo regionale, deve essere tra le priorità dell’azione politica e amministrativa.

Conclude la Consigliera regionale del M5S Barbara Stella, “purtroppo sono anni che i cittadini assistono alle ripetute chiusure notturne e a volte anche giornaliere, soprattutto nel periodo estivo, per la razionalizzazione dell’acqua; questo non deve più accadere e pertanto chiedo agli organi regionali di porre la massima attenzione perché l’acqua, che è tra i beni più preziosi che abbiamo, deve essere assolutamente salvaguardata con investimenti in grado di far pervenire nei rubinetti delle nostre case il 100% delle risorsa idrica”.

Ufficio Stampa

Contatti

redazione@ww.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK