Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pignoli:"Il rimborso per l'acquisto dei testi scolastici non subirà slittamenti"

Il Capogruppo dell'UDC è intervenuto al Comune di Pescara

Condividi su:

“Spiace constatare che chi, ovvero il consigliere regionale Antonio Blasioli, fino allo scorso anno assessore e vice sindaco di Pescara decida di tornare per qualche ora a fare l’amministratore cittadino, dando però vita, sulla questione dei rimborsi per i libri scolastici, ad una polemica che non ha ragione di esistere visto il ritardo della Regione ad elargire i fondi.”

Così il capogruppo dell’Udc al Comune di Pescara Massimiliano Pignoli che ricorda come “i rimborsi per l’acquisto dei testi scolastici avviene solitamente tra l’altro nei primi giorni mese di ottobre. Il consigliere regionale Blasioli forse dimentica quello che è accaduto nei mesi scorsi e quello che la pandemia ha creato anche a livello di pubblica amministrazione. Ma voglio rassicurare il consigliere regionale del Pd che come noto i fondi ci sono e da qui a qualche giorno partirà l’iter per l’avviso pubblico e il bando per il rimborso delle spese per i testi a beneficio delle famiglie con Isee non superiore a  15,493,71  euro. Nonostante i ritardi della Regione i soldi sono disponibili e quindi appena pronte le graduatorie si procederà al rimborso così come questa Amministrazione ha deciso e deliberato, e allora - prosegue Pignoli - il consigliere regionale Blasioli ben pagato per il suo ruolo di amministratore regionale, invece di appigliarsi a cavilli per fare polemiche sterili che, a pochi giorni dall'avvio del nuovo anno scolastico con tutte le problematiche del contenimento del Covid 19 da considerare, a poco servono, provveda, se ne ha potere, nel suo ruolo di consigliere regionale a sveltire ulteriormente le pratiche della Regione Abruzzo anziché attaccare l’Amministrazione Masci sul bando, visto che ricordo a Blasioli che proprio di recente il Comune di Pescara aveva aperto e poi chiuso per le tante domande pervenute per progetto denominato <Una mano tesa>, rivolto alle tante famiglie in difficoltà per le conseguenze dell’emergenza sanitaria. Blasioli può star tranquillo che i rimborsi per l’acquisto dei testi scolastici verranno elargiti perché questa Amministrazione non lascia indietro nessuno.”
 

Condividi su:

Seguici su Facebook