Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Porto di Pescara potrebbe rientrare nell'Autorità di sistema portuale di Civitavecchia

Positivo il primo incontro tra la Regione e il ministro Delrio

la redazione
Condividi su:

Sembra non essere ancora chiusa la partita che dovrebbe portare il porto di Pescara sotto il controllo dell'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico con sede ad Ancona.

Questo è l'esito dell'incontro tenutosi, questa mattina, tra il ministro Graziano Delrio e la delegazione della Regione Abruzzo guidata dal Presidente Luciano D’Alfonso e accompagnato dal consigliere regionale delegato ai trasporti Camillo D'Alessandro e dal Presidente della commissione trasporti Pierpaolo Pietrucci.

Gli argomenti trattati nell'incontro sono stati 3:

  • La collocazione dei porti abruzzesi nel nuovo sistema portuale italiano
  • Collegamento Barisciano - Bussi
  • Fabisogno infrastrutturale della città de L'Aquila

La collocazione dei porti abruzzesi nel nuovo sistema portuale italiano

Il ministro ha condiviso sul punto la possibilità, da parte di Regione Abruzzo, di presentare un ulteriore dossier dal quale emergano i punti di forza della collocazione funzionale con Civitavecchia.

Si tratta - commenta D'Alessandro -  di un primo passo che consente di entrare nel merito della strategia da noi rappresentata, il collegamento tra i due mari, l'alleanza Adriatico-Tirreno.

Collegamento Barisciano - Bussi

Il Presidente D'Alfonso ha posto la questione del collegamento Barisciano - Bussi per ammodernare finalmente la direttrice L’Aquila-Pescara, da sempre l'unica capace di unire i due Abruzzi. Nel merito il Ministro ha manifestato interesse a fare istruire il dossier a condizione che la Regione la ponga come priorità. Il prossimo passo è l'accoglimento e l'inserimento nell'allegato infrastrutture.

Fabisogno infrastrutturale della città de L'Aquila

Il Ministro ha accolto l'invito a visitare L’Aquila, probabilmente entro il mese di febbraio, per affrontare il tema del fabbisogno infrastrutturale.

Sono molto contento - ha commentato Pietrucci - per la disponibilità del Ministro. Si conferma la capacità del governo regionale di stabilire con chiarezza le priorità e finalmente affrontare e sciogliere nodi irrisolti da troppo tempo sul fabbisogno di infrastrutture del territorio regionale e del capoluogo di regione.

Condividi su:

Seguici su Facebook