Abbiamo intervistato il fisarmonicista Daniele Falasca che si esibirà Pescara il prossimo 5 settembre

Daniele, originario di Roseto degli Abruzzi, ci racconta la sua passione per la musica

| di Ilaria Grasso
| Categoria: Interviste
STAMPA

Il prossimo 5 settembre, al teatro D'Annunzio di Pescara, Daniele Falasca si esibirà come ospite speciale durante in concerto del trio Il Volo. Abbiamo incontrato Daniele, fisarmonicista abruzzese nativo di Roseto degli Abruzzi (TE), che ha riscosso e riscuote, sia in Italia che in Europa, larghi consensi di pubblico e di critica.

Daniele ha accettato di raccontare un po' di sè e della sua passione, la musica, a noi di Pescara News.

Bentrovato Daniele e grazie per aver accettato questa nostra intervista.... Innanzitutto, la domanda di rito: come e quando è nata la tua passione per la musica, come hai capito, in un certo qual modo, che questa sarebbe stata la tua strada?

La mia passione per la musica è nata molto presto, a soli 4 anni, grazie a mio nonno Sabatino, che appunto mi ha trasmesso questo amore: mi ricordo che mi soffermavo spesso, con aria rapita, ad ascoltarlo, mentre suonava la sua fisarmonica... Certamente tra tutti i suoi nipoti e i miei cugini ero io il più appassionato e stavo ad ascoltarlo per lungo tempo, come pure amavo ascoltare la musica quando i miei genitori andavano a ballare... Da allora non ho mai smesso di dedicarmi alla musica e, nel 2011, dopo aver studiato pianoforte, in cui mi sono diplomato al conservatorio, con il maestro Vincenzo Di Sabatino, ho riscoperto la fisarmonica....

Sei reduce dal grande successo presso il Teatro Antico di Taormina, con il giovane tenore, tuo concittadino, Gianluca Ginoble...

Si, a Taormina sono stato ospite di Gianluca Ginoble, che mi ha voluto fortemente, come fortemente, da lì, mi hanno voluto l'arrangiatore Celso Valli e il produttore Michele Torpedine, ancora ospite presso i tre concerti dei tre giovani tenori, del trio del Volo: Gianluca Ginoble, Piero Barone ed Ignazio Boschetto...

Il trio Il Volo si è costituito nel 2009, alla fine della trasmissione "Ti lascio una canzone", con Antonella Clerici, ed ha l'importante caratteristica e particolarità di essere il primo gruppo made in Italy ad aver firmato un importante contratto di lavoro con una casa discografica americana molto prestigiosa: come immagini che sarà questa esperienza che stai per fare?

Sicuramente sarà un'esperienza molto entusiasmante, sia da un punto di vista umano che professionale.... Ti dirò, inoltre, che Gianluca Ginoble è stato mio allievo di pianoforte prima ancora di diventare famoso...

Questo presso la tua scuola, MusicaHdemia, giusto?

Esattamente.... MusicaHdemia è la scuola di musica che gestisco a Roseto degli Abruzzi dal 2006, una scuola che ha l'importante obiettivo di offrire ai suoi iscritti una cultura musicale completa....

Ricordiamo le tre date ed i luoghi dei tuoi concerti con Il Volo...

Sì: saremo il 5 settembre a Pescara (Teatro D'Annunzio), il 12 settembre a Napoli ed, infine, il 16 settembre 2014 a Marostica....

Tornando alla tua musica: il tuo è un latin/jazz melodico, mediterraneo e suadente.

Sì, anche se io non mi definisto un jazzista in senso stretto, componendo, in realtà, vari generi di musica: dal jazz, ad esempio, al tango moderno.

E' uscito, da poco, "Insieme a te", il tuo quinto disco:  quanto sei cambiato dal primo disco ad ora, che miglioramento c'è stato, secondo te?

Ti dirò che "Insieme a te" è il mio quinto disco come compositore: tutti e cinque i miei dischi sono costituiti da tutti brani composti da me, e la particolarità è che nessun mio disco è monotematico, costituito, cioè, da composizioni appartenenti ad uno stesso genere..... In questo mio lavoro posso dirti che il miglioramento c'è stato in senso tecnico ma anche nel modo stesso di suonare.

Qual è - se c'è - un momento della giornata in cui la tua ispirazione a comporre è più forte?

Non c'è un momento della giornata in cui la mia ispirazione è più forte, in quanto l'ispirazione arriva così, da sè, in maniera spontanea, indipendentemente dal fatto che sia giorno o che sia notte: sicuramente, forse, la particolarità è che l'ispirazione sopraggiunge mentre cammino, dato che camminare mi piace molto.

Fabrizio Bosso ha detto di te: "Daniele Falasca fa parlare la fisarmonica"... Cosa intendeva, a tuo avviso?

La premessa importante a questa affermazione, secondo me, è da ricercarsi nella struttura stessa della fisarmonica: la fisarmonica innanzitutto ha il mantice e quindi è uno strumento che è possibile guidare completamente, e poi, l'altro dato di fatto, è che la fisarmonica è a contatto diretto con il mio corpo, e quindi la sento veramente mia, mentre la suono.

In un certo senso, è come se la fisarmonica fosse un'estensione del tuo corpo e della tua anima.

Sì, direi che è esattamente così...

"Mentre suono, l'idea nasce da sè, poi ci penso e sviluppo": questa è una tua affermazione.... In che modo avviene questo?

Come ti dicevo prima, l'ispirazione sopraggiunge così, senza preavviso, specialmente mentre sono in giro e cammino, solo con me stesso, e una volta sopraggiunta l'illuminazione sento immediatamente la necessità di mettere tutto per iscritto e poi avviene che direttamente il giorno successivo deposito il pezzo alla S.I.A.E.

Per difenderti dal rischio fondato che i tuoi pezzi vengano rubati o che si verifichi l'insidia concreta del plagio, come spesso è accaduto e accade ai tuoi colleghi musicisti.

Esatto, per cui credo che sia necessario prendere le dovute cautele... Le mie composizioni, per fortuna, ti dirò, che sono sempre originali: nessuno di coloro che abbiano avuto modo di ascoltarmi hanno mai evidenziato una somiglianza delle mie composizioni con altre che fossero già note.

Facciamo un salto all'indietro, quand'eri molto giovane hai vinto numerosi premi e concorsi importanti: all'età di 13 anni, ad esempio, hai vinto la Vela d'Argento e a 16 anni, invece, la Fisarmonica d'Oro ad Ancona... Cosa pensi dei concorsi, in generale?

Penso che i concorsi siano soprattutto un incentivo ad automigliorarsi, ma al tempo stesso credo anche che siano rischiosi, in un certo senso, poichè possono generare ansie e smodato e negativo senso di competizione, decisamente deleteri quando si è molto giovani.... Molto importante, nella mia iniziazione artistica, oltre a mio nonno Sabatino, è stato anche il mio maestro, Giuseppe Pagni....

Preferisci l'assolo al gruppo e all'orchestra? Che differenza c'è tra suonare da soli o con altri musicisti, secondo te?

In realtà non ho preferenze, dipende dall'occasione… Ho scritto molti pezzi per fisarmonica solo, ma amo anche,  sicuramente, suonare con colleghi musicisti ed altri strumenti, e mi piace circondarmi di artisti e professionisti molto in gamba, come Fabrizio Mandolini, Claudio Di Sabatino, Daniele Mencarelli.... Diciamo, comunque, che quando si suona da soli, si dispone sicuramente di maggiore libertà d'espressione.....

Progetti per il futuro prossimo, dopo il tuo tour con Il Volo?

Sicuramente molti festival, sia in Italia e che all’estero: in primis, il festival di Castelfidardo che si terrà dal 18 al 21 settembre, e poi il 27 settembre mi esibirò a Faenza presso il museo Zauli, in “Accordion Mei”, in occasione della notte bianca…

Qual è il tuo pubblico?

Il mio pubblico è un pubblico decisamente eterogeneo, che va dai diciottenni ai settantenni: diciamo che non ho un target ben preciso, ma chiunque voglia ascoltare la mia musica e la senta completamente nelle sue corde entra automaticamente a far parte del mio pubblico....

Prima di chiudere, cos'è la musica per te?

La musica è quello che farei continuamente durante il giorno, evitando anche di dormire, se, naturalmente, evitare di dormire fosse fisiologicamente possibile.......

Risposta decisamente esauriente, caro Daniele... Grazie per questa bella chiacchierata, buona vita e, soprattutto, buona musica!

Grazie a voi e a presto!

Ilaria Grasso

Contatti

redazione@ww.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK