Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sigilli al Bingo di Pescara, bagni utilizzati come magazzini di droga

La redazione
Condividi su:

Stamane le Fiamme Gialle, su ordine del Questore di Pescara Paolo Passamonti, hanno apposto i sigilli alla Sala Bingo di Pescara di via Michelangelo: il provvedimento si è reso necessario in quanto il magazzino dell'esercizio commerciale era diventato luogo di spaccio di cocaina e hashish.

L’attività di polizia giudiziaria condotta dagli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Pescara, è stata avviata a seguito di un sequestro di hashish effettuato una settimana fa in piazza Santa Caterina da Siena.

In seguito a molti pedinamenti è stato individuato un cittadino marocchino come capo di una rete di pusher della zona. Lo stesso infatti si recava all’interno della sala Bingo dove, nella controsoffittatura dei servizi igienici del locale, aperti al pubblico, aveva ricavato un nascondiglio da dove, estraeva la droga necessaria a soddisfare le richieste di giovani pescaresi.

Per questo motivo E.Y. di 35 anni, residente a Foggia ma domiciliato in Pescara è stato arrestato, in quanto trovato in possesso di numerose dosi di hashish, pronte ad essere spacciate e di denaro contante per circa 3000 euro. Inoltre nei bagni del Bingo, sono stati trovati 1,6 chilogrammi di hashish e cocaina, in parte già suddivisi in dosi, un bilancino elettronico di precisione e un taglierino. 

Condividi su:

Seguici su Facebook