Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

MUSIC FOR FOOD: La Promozione del Cibo come Diritto Universale

Condividi su:

Iniziativa benefica del Soroptimist International club di Pescara con l’Orchestra Femminile del Mediterraneo e i solisti Antonucci e Giancaterina

Il Soroptimist International club di Pescara, aderendo al progetto NazionaleCibo in word”, Uguaglianza e sviluppo - Gli sprechi alimentari, ha deciso di realizzare un progetto concreto sul nostro territorio con il patrocinio del Comune di Pescara e della Commissione Pari Opportunità della Regione Abruzzo. La Presidente Mariateresa Sfoglia Monaco ha dichiarato:

”Nell’intento di coniugare la cultura con progetti che siano d’aiuto ai nostri concittadini abbiamo deciso di creare un evento che possa essere un momento di grande condivisione dello spirito natalizio che unisce tutte le socie del club e che mira ad abbracciare e sostenere le persone meno fortunate, che sono, purtroppo, ogni giorno più numerose. Oggi ci sono le cosiddette nuove povertà: la crisi economica, la disoccupazione, la precarizzazione delle situazioni di lavoro e la contrazione dei consumi, hanno esposto, infatti, sempre più individui ad una condizione di vulnerabilità e povertà.

La Mensa di San Francesco è un’istituzione cittadina che adempie da sempre alla missione di sostegno dei più deboli e quest’anno il Soroptimist club di Pescara vuole essere di supporto a questa lodevole mission”.

Il 4 dicembre, infatti, alle ore 18 presso l’Auditorium Flaiano di Pescara, si svolgerà il Concerto di Natale Music for Food a favore della mensa di San Francesco per la promozione del cibo come diritto universale.

L’evento vedrà come protagonisti l’Orchestra Femminile del Mediterraneo, diretta da Antonella De Angelis e due eccellenti solisti: il chitarrista Antonello Antonucci e il clarinettista Alfonso Giancaterina.

Parteciperà anche il coro docenti La voce delle Donne.

L’orchestra eseguirà musiche di Vivaldi, Mozart, Ciaikowsky, Strauss e alcuni brani natalizi.

“L’Orchestra Femminile del Mediterraneo porta avanti spettacoli e concerti denuncia per essere parte attiva della società – spiega la Direttora Antonella De Angelis- anche in questa occasione come artisti ci impegneremo contro lo spreco alimentare per sostenere la mensa dei poveri di Pescara. La mensa di San Francesco è frequentata proprio da loro e noi ci adopereremo con la nostra musica per sensibilizzare l’opinione pubblica su questi disagi. Avremo la possibilità di ospitare due solisti di straordinaria bravura come Antonello Antonucci e Alfonso Giancaterina che vantano un eccellente curriculum e collaborazioni in tutto il mondo”.

Di seguito una breve descrizione degli artisti protagonisti

Orchestra Femminile del Mediterraneo nasce come spazio privilegiato in cui artiste dei Paesi mediterranei e non solo, si accolgono per condividere emozioni, e divulgare obiettivi quali la Pace, la Cultura e l’Educazione. E' coinvolta in progetti musicali volti alla valorizzazione dell'arte e della cultura del Mediterraneo e a scopi umanitari. Il notevole livello delle artiste ha attirato critiche positive soprattutto per la bellezza del suono e per l’originalità del repertorio.

Antonella De Angelis  è ritenuta “fra i più interessanti direttori della sua generazione” dal Maestro Donato Renzetti col quale ha studiato direzione d’orchestra conseguendo Diploma con il massimo dei voti presso l’Accademia Musicale Pescarese. E' fondatrice dell’Orchestra Femminile del Mediterraneo, quale ambizione di condivisione interculturale in un’epoca in cui la valorizzazione della diversità è fonte necessaria per non perdere importanti connotazioni culturali che, nella loro divergenza, contribuiscono al patrimonio di tutti. Ha diretto l’Orchestra Sinfonica di Pescara, l’Orchestra Duchi d’Acqua Viva, la Filarmonica Veneta, l’Orchestra Benedetto Marcello, la Grande Orchestra Sinfonica “P. J. Ciaikowsky” della Repubblica di Udmurtia (Russia), l’Orchestra Sinfonica di Sofia e l’Orchestra Nazionale SGI composta da musicisti provenienti da importanti istituzioni quali Teatro alla Scala di Milano, l’Accademia di Santa Cecilia di Roma, la RAI di Torino e l’Opera di Roma. E' direttore stabile l’Orchestra Sinfonica Dean Martin. Ha fondato la rassegna Musica e Società (giunta alla terza edizione) con la Fondazione Dean Martin.

Antonello Antonucci si è diplomato in chitarra classica presso l' I.M.P. Briccialdi di Terni, proseguendo gli studi presso il Conservatorio “A.Casella” dell'Aquila laureandosi con il massimo dei voti. Ha partecipato a molti festival e master di perfezionamento internazionali di chitarra in Italia e all'estero, venendo a contatto con i grandi nomi della chitarra classica come Manuel Barrueco, David Russell, Sergio ed Odair Assad, Leo Brower, S.Y. Fukuda, K. Yamashita, Carlo Marchione, Massimo Delle Cese, Bruno Battisti D'Amario, Roland Dyens ed altri. Oltre alla musica classica, da sempre coltiva la passione per il flamenco, il tango argentino ed il jazz. Per quattro anni ha partecipato al Festival internazionale della chitarra di Córdoba in Andalusia, studiando nella classe del grande Maestro Manolo Sanlùcar ed ancora Paco Serrano, José Antonio Rodríguez, Manolo Franco e Vicente Amigo.

Alfonso Giancaterina si è laureato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Pescara sotto la guida del prof. S. Bosi, si è perfezionato con Maestri di chiara fama come Romeo Tudorache, Anthony Pay, Fabrizio Meloni presso i corsi internazionali di Koblenz (Germania), quelli di Fiesole e dell’Accademia Filarmonica della Scala. Vincitore di oltre 20 concorsi tra internazionali e nazionali, ha tenuto più di 1000 concerti come solista, in formazioni cameristiche e in orchestra sia in Italia che all’estero. Ha suonato come solista o in qualità di primo clarinetto in prestigiose sale da concerto come  il Teatro alla Scala di Milano, lo Staptzoper e il Kabinetteatre di Vienna, il Teatro Nazionale di Algeri, la “Herkulessaal” di Monaco di Baviera, la “Jahrhunderthalle” di Francoforte, il “Continental Maron” di New York, il Teatro dell’opera di Pechino, quello di Macao, il Castello di Gratz, il “Salòn De Actos” di Madrid, il Teatro di Andorra, la “Henry Crown Symphony Hall” di Gerusalemme, il “Parco della musica” di Roma, il Teatro Lirico di Cagliari. È membro degli “European Wind Soloists”, ensemble di fiati costituito da prime parti e solisti di prestigiose orchestre Europee (Wiener Symphoniker, Wiener Philarmoniker, Orchestra filarmonica della scala, della Rai di Torino, ecc.)  con la quale svolge prestigiose tournee in tutto il  mondo. Con il quartetto “Jubilus” è regolarmente invitato in America e in Europa al “ClarinetFest”, festival internazionale del clarinetto a cui partecipano i maggiori clarinettisti attualmente in attività. Ha inciso per la Naxsos, Arte Nova Classics ed Eloquentia. Con quest’ultima casa discografica ha realizzato un CD in collaborazione con L. Piovano e S. Mingardo, vincendo in Francia il premio “Elizabeth Schwarzkopf” della Acadèmie du disque lyrique come miglior disco di Lieder dell’anno. Per “Radio Tre” ha registrato in diretta Euroradio l’”Histoire du soldat” di I. Stravinsky. Ha effettuato altre importanti registrazioni per ORF Austria, per Rai Traid e presso la sala “Nervi “del Vaticano in mondo-visione.

Condividi su:

Seguici su Facebook