Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Consiglio Regionale, approvato il Piano Regolatore Portuale di Pescara.

Condividi su:

Grande soddisfazione per il Sindaco di Pescara Marco Alessandrini che finalmente potrà pensare ad avere una stagione balneare priva di continui divieti e di assenza di turisti per il forte inquinamento del mare.

Certamente la rottura o sfondamento della diga foranea non sarà l’unica azione da compiere per combattere l’inquinamento del mare, ma sicuramente dopo tanti anni di speranze e di inutili chiacchiere finalmente si potrà cominciare un’azione positiva per la città.

Il Sindaco Marco Alessandrini ha dichiarato:

“A nome della città ringrazio il Consiglio Regionale d’Abruzzo che ha appena approvato il Piano Regolatore Portuale di Pescara. E’ un voto storico: ci sono voluti quasi cinquant’anni e una filiera istituzionale che da due anni e mezzo conduce un’azione serrata e sostanziale con tutti i soggetti competenti perché arrivasse tale risultato.

Un si che si materializza a dieci anni dall'incarico professionale dato dal Comune perché la città avesse un porto degno di tale nome, allora sindaco Luciano D’Alfonso, che oggi da Presidente della Regione conclude ufficialmente l’iter che porterà alla rinascita di questa vitale infrastruttura.

Il Comune ha fatto e continuerà a fare la sua parte, ponendo come priorità l’intervento sulla diga foranea, affinché prima dell’estate possa produrre gli effetti sperati anche sulla balneabilità delle acque del nostro mare, che ci sta a cuore.

Tutto il resto non si ferma, seguiremo il documento passo dopo passo, come abbiamo fatto fino ad oggi, perché l’opera venga realizzata e perché non ci siano più battute d’arresto, in modo che l’economia della pesca, quella legata al turismo e alle origini dello scalo, possano tornare ad esprimersi per l’Abruzzo e per l’Adriatico”.

Anche l’Assessore Donato Di Matteo ha fatto la seguente dichiarazione:

“Oggi è una giornata storica per l'Abruzzo per l'approvazione in Consiglio Regionale del Piano Regolatore del porto di Pescara. Un provvedimento che si aspettava da 50 anni e che cambierà in maniera incisiva l'economia del territorio. Non solo per l'apertura della diga foranea e per la risoluzione definitiva del dragaggio, ma per l'avvio di una nuova infrastruttura che farà decollare definitivamente le sorti dell'Abruzzo. Da anni aspettavo questo giorno e fin dal mio insediamento, insieme a tutta la giunta, ho lavorato duramente per vedere l'approvazione definitiva di questa delibera”.

Queste le dichiarazioni che il Presidente Luciano D’Alfonso ha fatto, attraverso F.B. dopo l’approvazione del nuovo piano regolatore portuale:

“Con l’approvazione del Piano Regolatore portuale di Pescara, avvenuta oggi pomeriggio, il Consiglio Regionale ha scritto una pagina storica per la vita dell’Abruzzo. Si tratta di un provvedimento atteso dal 1967, riguardante un’infrastruttura fondamentale per lo sviluppo non solo della città ma di tutta la regione, che potrà finalmente dispiegare tutto il suo potenziale attraverso l’escavazione dello scalo, il prolungamento dell’asse attrezzato, la deviazione del porto canale, l’apertura della diga foranea e il dragaggio del fiume.

Sin dal nostro insediamento abbiamo lavorato in maniera diuturna affinché si pervenisse a questo momento. Ringrazio tutti coloro che hanno permesso che si arrivasse a questo risultato, in particolare il consigliere delegato ai trasporti Camillo D’Alessandro e il consigliere Alberto Balducci, e per l’opposizione il consigliere Lorenzo Sospiri, nonché l’indimenticato ex Sottosegretario abruzzese ai trasporti Nino Sospiri. Da oggi si apre un nuovo capitolo nella storia di questa regione.”

Tutti i cittadini di Pescara, a varia ragione, sperano che queste azioni approvate portino ad avere finalmente un mare pulito, che è la vera ricchezza per Pescara, città con forte vocazione turistica e commerciale.

Condividi su:

Seguici su Facebook