Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Balducci attacca Sospiri sulle critiche fatte alla nomina di Armando Mancini a manager ASL

Condividi su:

Nel comunicato n.171 di Forza Italia nell'arco degli ultimi 12 mesi, sempre costantemente senza fatti e senza proposte, il consigliere Lorenzo Sospiri, esponente di quel centrodestra che in 66 mesi di governo ha smantellato la sanità abruzzese, non perde occasione per seminare paure senza fondamento.

La teoria del giorno é che il dott. Armando Mancini, in quanto uomo di sinistra, non potrebbe ricoprire l'incarico di direttore generale della Asl pescarese, per il quale ha proposto regolare domanda risultando idoneo in tutti i requisiti.

In realtà il dott. Armando Mancini non ricopre ruoli politici pubblici e non svolge attività di partito da molti anni, ma si dedica a tempo pieno alla sua attività di medico, che svolge da sempre con professionalità universalmente riconosciuta, e conosce la sanità come pochi. La passione e la professionalità che lo contraddistinguono, congiuntamente all'esperienza maturata da amministratore pubblico stimato e apprezzato, gli consentiranno di svolgere nel migliore dei modi il suo nuovo incarico al servizio dei cittadini. D'altro canto, il Presidente D'Alfonso ha ampiamente dimostrato nelle sue scelte di non guardare alle tessere e alle amicizie di partito ma solo alle competenze e soprattutto alle motivazioni, indicando personalità di diverso orientamento culturale e politico.

Quanto al solito bollettino spettacolo del consigliere Sospiri, l'attuale governo regionale (dopo i finti risanamenti della Giunta di centrodestra) ha ottenuto dal Ministero i pieni voti sui livelli essenziali di assistenza e sbloccato 570 milioni di euro per l'edilizia sanitaria, che diventeranno procedura di cantieri nel 2016. Partirà inoltre entro aprile la cartella elettronica, una svolta epocale per l’Abruzzo, che avvicinerà la sanità al cittadino. Il ruolo delle Asl in questo sarà determinante e siamo sicuri che il dott. Armando Mancini sarà un pilastro della svolta per la quale stiamo lavorando con intensità.

Condividi su:

Seguici su Facebook