Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Stati Generali delle Donne in Abruzzo

incontro delle donne d'Abruzzo in vista dell'EXPO

Condividi su:

15 maggio 2015, presso la Sala Flaiano dell'AURUM in Pescara, si è tenuto l'incontro STATI GENERALI DELLE DONNE D'ABRUZZO che ha visto la partecipazione di molte donne tra imprenditrici, artigiane, docenti universitarie, libere professioniste, politiche, cittadine che si sono confrontate in vista di EXPO e della Conferenza Mondiale delle donne “Pechino vent'anni dopo" che si svolgerà a Milano nei giorni 26 - 27- 28 settembre 2015

La partecipazione all'evento è stata molta e variegata, tutte le donne che si erano impegnate ad inviare un Abstract dei propri pensieri, progetti e desideri sono salite sul palco per illustrarli.

All'incontro erano presenti due donne abruzzesi che in politica hanno dato molto: Anna Nenna D'Antonio, prima ed unica Presidente regionale della Regione Abruzzo, e la senatrice Marinucci.

Ad assistere, e a portare la propria esperienza, una donna che, nella vita e nella gestione della propria famiglia e per la crescita dei suoi 13 figli, ha ampiamento dimostrato il valore che una donna può avere.

Questa donna è Anna Rachele Palestini di anni 82, che, con semplici e chiare parole, ha parlato alle presenti di quanto faceva per crescere i propri figli, curandone l'alimentazione con quello che rimaneva del pescato che il marito, pescatore, portava a casa.

Il filo che lega tutte le presenti e tutte le donne in genere, è la capacità di non sottomettersi alla crisi economica e di sviluppare progetti e trovare soluzioni utili per la propria famiglia e per la comunità.

Un'altra caratteristica che accomuna le donne è la capacità di avere un'ampia visione della vita che va oltre il limite della propria famiglia e che considera, sia l'immediato intorno sia la comunità intera, necessari per portare avanti un progetto di vita.

Molti sono stati i progetti e molte le idee presentati con calore e sentimento così come solo le donne sanno fare.

La donna ha nella propria indole la capacità di capire che solo il progresso delle idee potrà portare le generazioni presenti e future fuori da una crisi che non è solo economica, ma anche morale e disfattista di valori e di sane tradizioni.

Altra cosa positiva, che si è potuto riscontrare, è che tutte le donne si mettono in discussione, pur di perseguire un obiettivo positivo, dalla "semplice" casalinga alla politica alla dirigente d'azienda.

I progetti e le idee presentatI sono stati tutti bellissimi e le stesse relatrici hanno più volte mostrato la loro emozione nel presentarli. 

Sul palco sono salite circa 50 donne dimostrando quanto esse possono fare per la società-

Gli Stati generali delle Donne sono nati proprio per questo che come ha detto, la presidente e promotrice, Isa Maggi, sono…"un confronto spontaneo, aperto al pubblico e che prevede altri incontri degli Stati generali permanenti che partono da Roma e che si svolgeranno in tutte le Regioni italiane: uno scambio di best practices e di abstract su differenti temi con raccolta e pubblicazione on line per tutto il 2015, per dare spazio alla componente femminile, valorizzarla e darle voce”…"A Roma abbiamo presentato già dei dati importanti, frutto di un lungo lavoro di due anni, condotto nei territori italiani con due rilevanti iniziative rispettivamente intitolate ‘Donne che resistono’ e ‘Donne che ce l'hanno fatta’, oltre ad evidenziare i dati di esperienze europee, nazionali, regionali e locali a confronto, di rilevante interesse sociale, culturale ed economico”.
Dagli Stati Generali di Roma sono partiti gli Stati Generali nelle Regioni italiane che si articoleranno nel corso del 2015 per arrivare allo svolgimento della  Conferenza Mondiale delle donne, "Pechino vent'anni dopo" a Milano, in EXPO 2015 nei giorni 26 - 27- 28 settembre 2015.

All'incontro erano presenti oltre alle rappresentanti delle Commissioni Pari Opportunità della regione Abruzzo e del Comune di Pescara, l'assessora Sandra Santavenere del Comune di Pescara, l'assessora Marinella Sclocco della Regione Abruzzo, le senatrici Pelino e Federica Chiavaroli.

Condividi su:

Seguici su Facebook