Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Crollo masso roccioso a Caramanico, stanziati i fondi della Provincia per intervenire

Condividi su:

La giunta provinciale, presieduta da Guerino Testa, ha approvato oggi una delibera con cui ha stanziato 45.000 euro per interventi di somma urgenza sulla SS 487, interessata nei giorni scorsi al crollo di un enorme masso roccioso (150 tonnellate), nel comune di Caramanico. Questa somma - spiegano Testa e l'assessore ai Lavori Pubblici Roberto Ruggieri - sarà utilizzata per demolire e rimuovere il masso, ripristinare i casotti che contengono la cabina elettrica, nonché il gruppo elettrogeno e i parapetti distrutti, rimasti gravemente danneggiati.

I lavori della Provincia dovrebbero prendere il via nei prossimi giorni ed essere completati, salvo imprevisti, entro l'8 dicembre, anche se le condizioni meteorologiche non sono al momento favorevoli. Ieri, invece, una squadra di rocciatori del Trentino ha avviato le attività di disgancio - con cemento espanso - di un masso che si trovava ancora sulla pendice e risultava pericoloso. Una volta completato questo passaggio sarà possibile accedere in modo sicuro alla zona dove si è verificato l'incidente. A causa della pioggia, questa mattina i lavori di disgancio e rimozione del masso pericolante e dei detriti sono stati rallentati. Il passaggio seguente sarà la demolizione del masso crollato.

Successivamente, e con ulteriori risorse, la Provincia di Pescara provvederà al ripristino dei sottoservizi distrutti e alla installazione della rete paramassi.

Condividi su:

Seguici su Facebook