Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Guida Bibenda 2022: A Città Sant'Angelo premiazione delle aziende olearie abruzzesi che hanno ottenuto 5 gocce per il raccolto 2021

la redazione
Condividi su:

L'azienda agricola Forcella di Città Sant'Angelo, il frantoio Tini di Castilenti, il frantoio Garra di Pineto, il frantoio Marina Palusci di Pianella e il Trappeto Caprafico di Casoli sono le aziende della regione Abruzzo che hanno ottenuto le ambite 5 gocce della guida Bibenda 2022 per i migliori oli extravergine d'oliva. La premiazione si è svolta ieri sera, 23 marzo 2022, nell'Hotel Villa Michelangelo a Città Sant'Angelo nel corso di un partecipato convegno, che ha avuto come slogan "io sono evorgoglioso". A presentare l'iniziativa i Presidenti della Fondazione Italiana Sommelier dell'Abruzzo, Daniele Erasmi e Paolo Zazza (rispettivamente presidenti delle delegazioni Abruzzo Adriatico e Abruzzo Centrale), alla presenza di docenti e ospiti. Al termine ci sono stati banchi d'assaggio degli oli premiati accompagnati da prodotti tipici del territorio (tra cui pomodorino pachino flagella, pane del Panificio San Gregorio dell'Aquila e formaggi del caseificio Gregorio) con assaggi dei vini abruzzesi, in particolare il Montepulciano d'Abruzzo "Escol 2016" della cantina San Lorenzo alla presenza del proprietario Gianluca Galasso. La guida Bibenda, della Fondazione Italiana Sommelier, è divenuto uno strumento autorevole per la conoscenza dei prodotti di qualità: vini grappe e oli, segnalando anche i migliori ristoranti. È apprezzata dalla Cina agli Stati Uniti e da migliaia di fruitori nel mondo con oltre 420 mila copie per smartphone e per pc.

 Dopo il saluto introduttivo degli organizzatori, durante il quale si è parlato del valore e delle caratteristiche degli oli presenti in Abruzzo, sono intervenuti, tra gli altri, il docente Roberto Greco, il presidente della Fondazione Italiana Sommelier Emilia Romagna Maurizio Saggion, il professor Maurizio Ferri, il Sindaco di Città Sant'Angelo, Matteo Perazzetti, il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio, il Presidente del Consorzio docg Colline teramane Enrico Cerulli Irelli, Gianluca Grimi presidente di Assoturismo e Stefano Cianciotta Presidente di Abruzzo Sviluppo. In particolare il Trappeto Caprafico è stato premiato per l'olio EVO Monovarietale Intosso 2021; il frantoio Marina Palusci per l'olio EVO Monocultivar Dritta L'Uomo di Ferro 2021; il frantoio Garra per olio EVO Monocultivar Intosso 2021; il frantoio Tini per l'olio EVO Monovarietale Leccio del Corno Mantegna 2021, l'azienda agricola Forcella per l'olio EVO Monovarietà Intosso 2021.

 La sezione della Guida dedicata agli oli è stata aggiornata il 18 marzo 2022 con gli esiti delle degustazioni relative ai nuovi oli prodotti con i frutti del nuovo raccolto (campagna olearia 2021-2022). La Guida Bibenda è l'unica del settore a pubblicare già a marzo gli esiti delle degustazioni degli oli provenienti dall'ultimo raccolto.

"Sono molto soddisfatto della grande partecipazione che c'è stata ieri – dichiara il presidente Erasmie anche delle tante aziende abruzzesi che hanno partecipato, solo 5 hanno ottenuto le 5 gocce, ovvero il più alto livello qualitativo assegnato da Bibenda, e a loro vanno le congratulazioni di tutto il nostro movimento. La nostra associazione punta da sempre alla promozione della qualità degli oli e dei vini, sia con corsi pensati per i consumatori, affinché abbiano gli strumenti per saper riconoscere la qualità e le caratteristiche organolettiche dei prodotti, sia sostenendo i produttori che puntano all'alta qualità con i riconoscimenti che meritano. Questa premiazione è stata una occasione unica per la nostra regione poiché in genere questa iniziativa si organizza a Roma, a causa delle disposizioni legate al contenimento del Covid, si è deciso di organizzarla nelle varie realtà. Sarà così anche a novembre per l'assegnazione dei 5 grappoli per i migliori vini abruzzesi. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato e quanti sono intervenuti a questo appuntamento".

 "La nostra fondazione – aggiunge Zazza - è riconosciuta in Italia e in 32 paesi del mondo e con la guida Bibenda da 30 anni punta a premiare la qualità e a orientare i consumatori in particolare sulla qualità dei vini e degli oli. Ringrazio tutte le aziende che hanno partecipato e tutti coloro che sono intervenuti dimostrando che il nostro lavoro è apprezzato e che con il tempo la cultura della qualità è cresciuta e la si continua a coltivare". 

Condividi su:

Seguici su Facebook