Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Parcheggi a pagamento, Veronica Bucciarelli (La Bresciana): "Vogliamo essere ascoltati"

Il cambio delle tariffe dell'Area di Risulta ha scatenato polemiche sia tra i cittadini che i commercianti

Condividi su:

Il cambio delle tariffe dei parcheggi dell'Area di Risulta ha scatenato grandi polemiche, sia tra i cittadini che tra i commercianti. 

Dal 20 marzo i parcheggi all'interno dell'Area di Risulta sono a pagamento anche la domenica e nei giorni festivi. Il costo è di 1 euro l'ora mentre per tutta la giornata 2,50 euro. Per quanto riguarda la sera, dalle ore 21:00 alle 2:00, il costo è di 2 euro.

A tal proposito abbiamo intervistato Veronica Bucciarelli, figlia di Piero Bucciarelli, proprietari dello storico locale “La Bresciana”, fondata nel 1948 e situata in Via Trento a Pescara: 

Partiamo dal commento che hai postato sul nostro articolo: “Spero che questo messaggio lo legga chi di dovere, nella prima domenica di parcheggi a pagamento abbiamo lavorato un terzo in meno rispetto alle domeniche ordinarie, e voi volete rivalutare Pescara?"
Quando i parcheggi erano gratuiti e non dimentichiamoci della pandemia, quanto lavoravate mediamente?

“Sono entrata in società con papà e con la sua socia da ottobre dello scorso anno, ma da quello che mi raccontava papà si lavorava molto di più e tante volte, parlo del weekend e delle feste, erano pochi anche i dipendenti.”

In questo modo si rischia di spingere i cittadini verso i centri commerciali piuttosto che andare nel cuore della città?

"Oltre che nei centri commerciali che già scoppiano di affluenza, questa situazione andrà a favore della periferia che ha sempre patito "il potere" della città. Non dimentichiamoci di quante risorse ha Pescara, per noi cittadini, per chi la frequenta per lavoro e per chi sceglie di passarci dei giorni di vacanza."

Oltretutto è un danno non solo per i cittadini che la vivono ma anche per i turisti che vengono da altre Regioni o addirittura dall'estero

"Sono la prima, quando sceglie la meta per le vacanze estive, a studiare  la "politica" della destinazione, a osservare le tariffe dei parcheggi, i mezzi alternativi per non utilizzare la macchina,... spero non siano tutti come me. Masci ci parla proprio in questi giorni di un progetto "sostenibile", di una città più vivibile e più verde, ma credo che stia tralasciando qualcosa che viene prima di una simile trasformazione."

In qualità di commercianti cosa chiedete al Sindaco Masci? Avete in mente di raccogliere delle firme per abolire questa scelta dei parcheggi a pagamento anche la sera e soprattutto nel week-end?

"In primis di essere ascoltati di più, le proteste non servono sempre a creare delle diatribe o dell'astio verso chi in questo momento è al comando della città di Pescara.
Probabilmente si, resta solo trovare il modo più utile ed efficace di raccogliere le firme al fine di ottenere qualcosa che vada a favore di tutti noi commercianti del centro."

Questa amministrazione è contestata dai commercianti anche per la strada Parco e soprattutto i residenti di Viale Marconi

“Personalmente, proprio oggi, sono rimasta sconcertata dalle strisce blu fuori l'ospedale vecchio e fuori il centro per l'impiego. La Strada Parco, che dire, rovinarla sarebbe un peccato. Vorrei aggiungere che se dobbiamo sottostare a queste tristi regole per i parcheggi, è bene che si incrementino le corse dei mezzi pubblici in modo da favorirne l'utilizzo.”

Condividi su:

Seguici su Facebook