Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Manoppello, al via il recupero funzionale del complesso turistico della Basilica del Volto Santo

la redazione
Condividi su:

Ricognizione di cantiere nei giorni scorsi alla Basilica del Volto Santo di Manoppello che è interessata da un importante intervento di riqualificazione realizzato dalla Provincia di Pescara grazie a due milioni di euro di fondi Masterplan, a cui si aggiungerà anche un finanziamento del Comune. La Provincia di Pescara, soggetto attuatore, ha appalto i lavori il 29 novembre alla C.M.E. di Modena che ha provveduto a posizionare il cantiere per permettere l'avvio dell'intervento già nei primi giorni di gennaio. 

Nel corso della ricognizione di cantiere, utile a comprendere i prossimi step, il Sindaco Giorgio De Luca ha incontrato i tecnici incaricati dalla Provincia, il progettista e direttore dei lavori Alessandro Iezzi e il coordinatore della sicurezza Fabiola Speranza, oltre ai rappresentanti della ditta appaltatrice, anche per avere rassicurazione sul fatto che i lavori non provocheranno alcuna interferenza con la funzionalità religiosa della Basilica del Volto Santo che dovrà sempre raggiungibile, assicurando accessi e percorsi a pellegrini, ospiti delle attività presenti nell'area e naturalmente residenti.

"Sono molto felice che il 2022 si apra con l'avvio formale di questo importantissimo progetto di riqualificazione su cui anche il Comune, prevedendo in bilancio 500mila euro, ritiene fondamentale investire. Una volta concluso l'intervento di questo primo lotto, la Basilica del Volto Santo – ha detto il primo cittadino di Manoppello Giorgio De Luca - potrà contare su un'area funzionale, urbanisticamente interessante e certamente più adatta all'accoglienza di pellegrini e turisti.".

Cuore del progetto, una grande area pedonale, pavimentata ed arricchita di elementi urbanistici. Nuovo verde pubblico andrà a definire percorsi e aree dedicate e saranno totalmente riqualificati la strada di accesso alla Basilica e i marciapiedi della Via Crucis, con particolare attenzione all'aspetto dell'accessibilità. Sarà inoltre riorganizzata l'ampia area di sosta per veicoli ed autobus e verranno collocati box in legno che potranno ospitare piccoli attività per la vendita di tipicità del territorio.

 "Il progetto di riqualificazione di una delle mete di turismo religioso più conosciute ed amate d'Abruzzo – ha sottolineato l'architetto Alessandro Iezzi, nel team dei progettisti dello Studio K3m incaricato dalla Provincia - prevede una diversa organizzazione degli spazi, studiata per accentuare il carattere spirituale dei luoghi e sarà introdotto un nuovo verde pubblico, oggi carente, che andrà a definire percorsi e aree dedicate. La durata dei lavori è fissata in 180 giorni".

 "Ringrazio per l'impegno fattivo l'ex presidente dell Provincia Antonio Zaffiri e l'ufficio provinciale diretto dall'ingegner Luigi Urbani e il Rup l'architetto Carlo Di Gregorio. Voglio pubblicamente ringraziare – ha concluso il sindaco De Luca - i vertici della Regione dal presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri a quello della giunta Marco Marsilio che hanno dato nuovo impulso a questo progetto che, è giusto ricordarlo, sarà realizzato grazie a fondi Masterplan stanziati durante la presidenza in Regione del senatore Luciano D'Alfonso, che ringrazio allo stesso modo. Segno che si tratta di un progetto condiviso e di grande valore per lo sviluppo dell'intera area che è accompagnato da una pluralità di voci che uniscono Regione, Provincia, Comune, gli esponenti politici abruzzesi, di ogni colore e l'Autorità religiosa, e per questo ringrazio l'ordine dei Cappuccini, l'ex Rettore della Basilica Padre Carmine Cucinelli e l'attuale padre Antonio Gentili".

Condividi su:

Seguici su Facebook