Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Starda Parco, approvato uno dei cinque autobus elettrici

Ieri l'incontro tra il Sindaco di Pescara e Montesilvano, Masci e De Martinis assieme al direttore della TUA

la redazione
Condividi su:

Nella giornata di ieri il Sindaco di Pescara e Montesilvano Masci e De Martinis, insieme al direttore della TUA Enrico Dolfi hanno approvato uno dei 5 bus elettrici sulla Strada Parco.

I lavori inizieranno ad anno nuovo e termineranno entro luglio e comprenderanno l'abbattimento totale delle barriere architettoniche e l'allargamento del marciapiede lato mare, per rendere tutta la strada parco fruibile, il servizio di collegamento con autobus elettrici Pescara/Montesilvano su percorso dedicato potrà essere attivato. Queste le parole del Primo Cittadino pescarese su Facebook:

"Ieri, con il sindaco di Montesilvano e il direttore della TUA, abbiamo provato sulla strada parco uno dei cinque autobus totalmente elettrici acquistati dal Comune di Pescara. Dopo i lavori, che la TUA inizierà ad anno nuovo e completerà entro luglio, che comporteranno l'abbattimento totale delle barriere architettoniche e l'allargamento del marciapiede lato mare, per rendere tutta la strada parco fruibile, il servizio di collegamento con autobus elettrici Pescara/Montesilvano su percorso dedicato potrà essere attivato. A quel punto si realizzerà pienamente lo scopo per cui è nata la strada parco, una via interamente dedicata alla mobilità a zero impatto ambientale, in cui possano convivere in piena armonia, ciascuno nei propri spazi, pedoni, biciclette, monopattini, autobus elettrici. Sarà il primo fondamentale passo per cominciare a trasferire dai mezzi privati inquinanti ai mezzi pubblici a zero emissioni di gas una parte di quelle persone che ogni giorno entrano a Pescara da nord con un fiume di 40mila auto che inonda di smog la nostra città. Pescara continua il suo percorso smart verso la transizione ecologica, autobus elettrici, piste ciclabili, corsie preferenziali e percorsi dedicati, mobilità light."

Condividi su:

Seguici su Facebook