Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

A Manoppello è già Natale con la casa illuminata con 52 mila LED

la redazione
Condividi su:

Uno spettacolo luminoso e sonoro che lascia stupiti i tanti passanti e soprattutto i bambini. In via Alcide De Gasperi n.3 a Manoppello la casa di Nevio Clivio è tornata ad accendersi, già da alcune settimane, per le festività natalizie con nuove decorazioni, musica, la casetta di Santa Claus, le renne e la stella cometa sul tetto.

Sono oltre 52 mila le luci a led multicolore utilizzate, a cui si aggiungono le proiezioni luminose di fiocchi di neve sulle pareti, le canzoni natalizie, i grandi alberi illuminati. Gran parte delle istallazioni sono state realizzate direttamente dal signor Clivio, aiutato dai suoi due figlie dalla moglie Annagiulia.

"Comincio a ragionare sugli allestimenti già nel mese di agosto e poi in autunno inizio il montaggio – ha raccontato il signor Nevio che ha equipaggiato immobile e giardino - Già da alcuni anni mi cimento con questo genere di allestimenti luminosi, ma quest'anno ho voluto fare di più. Ho praticamente raddoppiato il numero di led presenti e ho fatto tutto da me con l'aiuto dei miei figli. Mi piace vedere i bambini che vengono a passeggiare sulla strada e si fermano rapiti davanti alle mille luci colorate. In diversi restano per qualche minuto davanti casa, tanti la osservano rapiti dai finestrini del treno visto che l'immobile affaccia sulla ferrovia. Ho persino ritrovato un vecchio amico, conosciuto quando ero militare in Toscana grazie ad un video girato da un passeggero del treno che, attraverso i social ha fatto il giro dello Stivale. Così il mio ex commilitone, riconoscendo il mio nome, si è messo in contatto con noi e ci siamo rivisti dopo tanti anni".

"Apprezzo molto l'iniziativa di Nevio Clivio, un uomo dal grande cuore, che è riuscito a catalizzare l'attenzione dei nostri concittadini e non solo. Fare una passeggiata in via De Gasperi – ha detto il sindaco di Manoppello Giorgio De Luca – è diventato ormai un appuntamento per i manoppellesi, ma anche un segno tangibile di calore, accoglienza e speranza. Grazie a Nevio e alla sua famiglia".

Condividi su:

Seguici su Facebook