Cristina e Niko Romito nella classifica The World's 50 Best Restaurants 2021

Il ristorante Reale, 3 stelle Michelin, entra in 29esima posizione

| di la redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Il ristorante Reale 3 stelle Michelin, di Cristiana e Niko Romito, entra in 29esima posizione nella classifica The World's 50 Best Restaurants 2021.
È stato annunciato oggi, al Flanders Meeting & Convention Center di Anversa (Belgio), durante la cerimonia ufficiale che definisce la classifica dei ristoranti più influenti al mondo.

Commentano Niko e Cristiana Romito:

 "Siamo felici che il Reale sia riconosciuto tra i migliori 50 ristoranti del mondo. È certamente una gratifica che ci onora e che soprattutto premia il grande lavoro che portiamo avanti da tempo.
Ci lasciamo alle spalle un anno particolare, difficile ma allo stesso tempo importante, perché ci ha consegnato il tempo per mettere a fuoco le idee, per codificare tanti ragionamenti che si sono consolidati e riverberati in progetti e azioni concrete. Il Reale ha saputo rompere gli schemi, sia in cucina che in sala, facendo una scelta inclusiva che ha creato un ponte con un pubblico più ampio, diffondendo conoscenza e cultura gastronomica. Abbiamo sempre fatto e continueremo a fare una cucina di ricerca, assoluta, che scava in profondità per arrivare all'essenza dei sapori, nobilitando l'ingrediente con tecniche di trasformazione all'avanguardia che offrono benessere e leggerezza a chi mangia.
Far parte dei World's 50 Best Restaurants per noi rappresenta soprattutto l'opportunità di raccontare al mondo il nostro percorso."

In cima alla classifica delle guide gastronomiche italiane, la cucina del ristorante Reale è improntata ad una continua evoluzione che percorre la strada dell'essenzialità e dell'equilibrio, ritrovando nella semplicità la sintesi di un percorso complesso.

Nella cucina di Romito la centralità assegnata alla materia prima rende protagonisti i singoli ingredienti offrendo a chi mangia un'esperienza unica, inaspettata, memorabile. L'attività di ricerca portata avanti al Reale dà vita a una moltitudine di progetti che, dalla ristorazione di mezzo alla ristorazione collettiva, arrivando fino al cibo da strada, declinano i principi di cucina dello chef Romito e i risultati della sua ricerca su più livelli.

Il ristorante, all'interno di un monastero cinquecentesco nel cuore dell'Abruzzo, accoglie con 10 suite tra arte e design. Il ristorante Reale si apre a una nuova idea di accoglienza diffusa che dilata l'esperienza gastronomica oltre il ristorante stesso e arriva alla colazione, al benvenuto o alla buona notte

GRUPPO NIKO ROMITO
Ne fanno parte oggi il ristorante Reale a Castel di Sangro, che sorge all'interno della struttura di Casadonna - ex monastero cinquecentesco recuperato filosoficamente da Cristiana e Niko Romito - 3 stelle Michelin dal 2013, 5 cappelli per la Guida Ristoranti de L'Espresso, 3 forchette Ristoranti d'Italia Gambero Rosso e migliore ristorante d'Italia, 29esimo per The World's 50 Best Restaurants 2019; Accademia Niko Romito, scuola di alta cucina professionale con sede a Casadonna; SPAZIO NIKO ROMITO, format inaugurato nel 2013, presente oggi a Milano, Roma e Rivisondoli; LABORATORIO NIKO ROMITO, il laboratorio di ricerca e sviluppo dei nuovi prodotti e progetti gastronomici di pasticceria e panificazione; ALT Stazione del Gusto, format di ristorazione per viaggiatori a Castel di Sangro, sulla Statale 17; Bvlgari Hotel & Resorts, collaborazione che vede Niko Romito curare l'offerta dei ristoranti a Pechino (1 stella Michelin), Shanghai (1 stella Michelin), Dubai e Milano.

 

NIKO ROMITO
Niko Romito dal 2000 gestisce il Ristorante Reale con Cristiana, solida intesa fraterna e imprenditoriale che ha segnato fino ad oggi ogni momento importante. Cuoco autodidatta, profondamente legato al suo Abruzzo, in soli 7 anni ha conquistato 3 stelle Michelin. Ha cominciato a Rivisondoli, nell'ex pasticceria di famiglia, divenuta trattoria, e nel 2011 ha trasferito il Reale a "Casadonna", ex monastero del '500 a Castel di Sangro. Attraverso una ricerca incessante e con uno spiccato approccio imprenditoriale, Romito percorre la strada dell'essenzialità, dell'equilibrio e del gusto. In poco tempo ha saputo creare un linguaggio gastronomico incisivo e personale, e un sistema complesso in cui coesistono alta cucina, format di ristorazione diffusa, formazione superiore e prodotti per il consumo domestico.

la redazione

Contatti

redazione@ww.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK