Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Gli immobili in donazione si possono vendere grazie alla Polizza Donazione Immobiliare

Condividi su:

Gli immobili che provengono da Donazioni Immobiliari, a differenza di quanto si pensi, non sono invendibili e non finanziabili dalle banche… o almeno da qualche anno non è più così.

Prima dell’introduzione anche in Italia della Polizza Assicurativa sulle Donazioni Immobiliari questo problema era reale e concreto in quanto, avendo ricevuto in donazione un immobile, si avevano forti problemi in caso di vendita dello stesso.

Questi problemi erano legati, fondamentalmente, al fatto che la legge italiana tutela moglie e figli dalla possibilità che il patrimonio del defunto possa finire in mani di altre persone, estranei o parenti.

Il patrimonio di un defunto, anche in caso di testamento, deve spettare per almeno un terzo ciascuno a moglie e figli mentre la rimanente parte può essere assegnata anche ad altri.

Conseguentemente se si riceve in donazione un immobile, dopo la morte del donante la sua famiglia può farsi avanti per richiederlo indietro (del tutto o in parte) anche se lo stesso venisse venduto dal donatario annullando di fatto la donazione, l’atto di vendita e anche eventuali ipoteche. Questo significa che il nuovo proprietario perderebbe la disponibilità dell’immobile e dovrebbe quindi rifarsi su chi glielo ha venduto.

La donazione immobiliare è vista quindi come una specie di anticipo eredità quindi l’immobile donato finisce nel calcolo complessivo dell’eredità del defunto, eredità che poi sarà ripartita.

Questo problema, però, oggi non è più tale in quanto anche in Italia, da qualche anno, le compagnie assicurative hanno introdotto la Polizza Donazione.

La Polizza Donazione è una polizza stipulata con una compagnia assicurativa che tutela il contraente dal rischio azioni di restituzione dell’immobile ricevuto in donazione.

Quindi semplicemente pagando il premio l’assicurazione coprirà il rischio (per 20 anni in caso di donazione e 10 dalla morte del donante) di rivalsa da parte dei parenti stretti di un donante e, addirittura, la polizza segue l’immobile quindi è valida anche in caso di successiva vendita dello stesso, semplicemente aggiungendo una appendice alla polizza originale.

Ovviamente la polizza non può evitare la restituzione dell’immobile ma garantisce il rimborso da parte dell’assicurazione al donatario con l’equivalente importo in denaro del valore assicurato.

Condividi su:

Seguici su Facebook