Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Scuola di San Silvestro: inutile gridare a lavori fantasma, il cantiere è partito

Condividi su:

Nella mattinata di ieri la Commissione Edilizia Scolastica presieduta dal consigliere Tonino Natarelli si è tenuta sul cantiere dalla scuola di San Silvestro, dove sono in corso lavori di adeguamento sismico e riqualificazione pari a 800.000 euro. Sul posto, oltre ai consiglieri, anche il coordinatore alla sicurezza Giacomo Di Cola, Luciano e Andrea Pitucci della Edilpini che sta operando e l'architetto Giuseppe Tavani, direttore dei lavori.

"Si tratta di una riunione voluta per illustrare come si sta procedendo con i lavori che serviranno a riqualificare l'istituto che aspetta da tanto tempo interventi di adeguamento sismico e termico – riferisce il presidente Tonino Natarelli– Sui lavori e sui tempi sia l'architetto Tavani che il responsabile della sicurezza Di Cola sono stati chiarissimi nell'illustrare le varie fasi e la situazione. Gli interventi sono regolarmente iniziati, è in corso una prima fase, consistita nella realizzazione di sondaggi per verificare la situazione presente e dove intervenire. Adesso si sta procedendo alla rottura degli intonaci, che ha rivelato alcune criticità: come il fatto che sulle colonne corrono anche i vecchi tubi in ferro del vecchio impianto di riscaldamento, cosa che rende ostativo l'incamiciamento dei pilastri e si sta dunque verificando con la ditta di intervenire anche sulle linee termiche, cercando di ricomprenderne di nuove nell'appalto. Non ritardi, ma adeguamento alle sopraggiunte variazioni normativa sulle procedure da adottare per il deposito al Genio Civile relativamente alle procedure antisismiche, tutto è stato adeguato e presentato e con il Genio Civile è stato inoltre stabilito un contatto diretto, anti lungaggini. A piano terra sono stati trovati tre pilastri che si credevano consolidati, almeno sulla carta, ma su cui sarà indispensabile intervenire perché più stretti alla base e dunque va rinforzata la camicia fatta per mettere in sicurezza gli spazi. Stiamo adottando tutti i criteri più consoni per il consolidamento statico, razionalizzando tempi e interventi".

"C'è chi aveva gridato ai lavori fantasma per la scuola di San Silvestro e oggi ha dovuto ricredersi – così l'assessore all'Istruzione Giacomo Cuzzi– Ora, invece, ci si vuole tacciare di perdere tempo, senza considerare che grazie a questa prima fase abbiamo scoperto che l'intervento deve essere più calibrato e dunque i lavori non potevano essere ritardati oltre, proprio per la sicurezza dei ragazzi che è la cosa che ci preme più delle polemiche di Seccia. I lavori sono partiti, il cantiere esiste ed è in sicurezza e tutte le misure alternative per limitare disagi ai ragazzi e famiglie sono state prima condivise con le famiglie e poi attuate come annunciato, a partire dalla sede temporanea in via Rubicone, dove sono al sicuro, per arrivare alla navetta gratuita per quanti lo hanno chiesto. 

Così si fa politica, non speculando in maniera vergognosa su scuola, sicurezza e futuro dei ragazzi. Certo, può essere non sopportabile l'idea che siano stati altri a riqualificare una scuola nel proprio quartiere elettivo, ma di fatto è quello che sta accadendo e se il consigliere Seccia davvero teneva tanto a quei lavori, avrebbe potuto esserne artefice nei cinque anni in cui è stato assessore al Bilancio e durante cui non ha trovato tempo e risorse da investire in scuole, sicurezza degli edifici e studi di vulnerabilità sismica. Vogliamo tranquillizzare le famiglie sul fatto che tutto procederà come annunciato, sicuri di essere ben compresi, perché il progetto della scuola è entrato in tutte le case di San Silvestro e presto diventerà realtà".

Condividi su:

Seguici su Facebook