Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

E' uno scandalo che sulla linea adriatica non vengano usati i treni ETR 500

Condividi su:

A noi della Federconsumatori Abruzzo che da anni chiediamo di poter riutilizzare i treni ETR 500 sulla linea adriatica ( e in modo specifico sulla relazione Pescara-Milano), sembra veramente uno scandalo che quei treni vengano dal prossimo ottobre utilizzati per trasportare le merci sulla relazione Caserta-Bologna e non sulla Pescara-Milano.

Entro il 2020 la linea adriatica sarà percorribile fino a Bologna alla velocità di 200Km/h; da Bologna a Milano esiste l'Alta Velocità.

Se i responsabili politici della nostra comunità sapessero esigere dal Ministero dei Trasporti la possibilità di effettuare le Frecce adriatiche con ETR 500, e non con l'attuale materiale, noi potremmo avere in un paio d'anni, tutti i collegamenti Pescara-Milano in 3h e 30' (anziché nelle attuali 5h e 12').

Per la nostra comunità sarebbe un grandissimo passo avanti nel campo della mobilità ferroviaria. Pur in assenza dell'Alta Velocità.

Ma i Dirigenti di Trenitalia sono impegnati ad utilizzare gli ETR 500 per le merci, e nessuno dei nostri rappresentanti politici si fa carico di evidenziare a Trenitalia che prima delle merci ci sono le persone; e quindi gli ETR 500 eccedenti sull'Alta Velocità grazie alla realizzazione degli ETR 1000, debbono essere utilizzati per i cittadini della linea adriatica e non per le merci da Caserta a Bologna.

Cittadini che sulla linea Adriatica continuano a pagare i biglietti ad un prezzo superiore a quello pagato dai cittadini che possono disporre dell'Alta Velocità. E perciò l'ingiustizia è ancora più insopportabile.

Se nessuno dei nostri neoeletti al Parlamento sarà capace di impedire che gli ETR 500 possano essere utilizzati per le merci, e non per i cittadini della linea adriatica, sarà la dimostrazione ulteriore che ogni comunità ha i politici che si merita.

Condividi su:

Seguici su Facebook