Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pescara Sud allagata, il consigliere Seccia chiede le dimissioni del Presidente di Attiva

Condividi su:

“Il cambio dei vertici di Attiva non ha evidentemente fatto bene ai servizi erogati dalla società in house del Comune di Pescara. Infatti la zona stadio stamane è stata sommersa dall’acqua a causa della non pulizia delle caditoie dell’impianto antiallagamento voluto dall’amministrazione Albore Mascia, che era riuscito a risolvere il problema nella zona dirottando sulla problematica investimenti per milioni di euro. Il disastro registrato oggi impone le dimissioni del Presidente di Attiva”.

La denuncia è arrivata dal consigliere comunale di Forza Italia Eugenio Seccia.

“E’ la seconda volta che, pur con un impianto funzionante – ha detto il consigliere Seccia – le caditoie sono state ostruite dal fogliame e da altri rifiuti non permettendo il pompaggio dell’acqua piovana nella vasca di raccolta. Nelle zone collinari di Pescara, viceversa, dove la neve è stata abbondante, si sono registrati i soliti disagi causati dalla neve. Anche se qualche componente della maggioranza posta video o foto sui social facendo vedere strade principali percorribili, a nostro avviso si evidenzia ancora di più l’incompetenza di un’amministrazione comunale che dimostra di non conoscere il territorio che si sviluppa in una serie di strade secondarie lasciate innevate e senza spargimento di sale per evitare gelate. Chiediamo al sindaco Alessandrini – ha proseguito il consigliere Seccia – vista la sua non-conoscenza del territorio, una programmazione della pulizia delle caditoie allo stadio e uno spazzamento straordinario delle strade secondarie dei colli e di San Silvestro, attività che vanno programmate senza aspettare che, al solito, siano i cittadini a segnalare queste inefficienze. Contestualmente chiediamo anche le dimissioni del Presidente di Attiva Spa che oggi ha fallito la sua mission aziendale”.

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook