Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Gli studenti dell'Ipssar De Cecco protagonisti dello show-cooking della Notte di San Lorenzo di Abbateggio

Condividi su:

“Sono stati 26 gli studenti dell’Istituto Alberghiero ‘De Cecco’ protagonisti dello show-cooking che ha animato ieri la Notte di San Lorenzo ad Abbateggio, nell’ambito della XIV Festa del Farro promossa annualmente da Maria Stella D’Attilio, Presidente della Pro-Loco, e dal sindaco Antonio Di Marco, e, causa maltempo, spostata nei locali della Pro-loco e nella scuola attigui alla piazza. Per l’intera serata i nostri ragazzi, affiancati dagli chef-docenti, hanno giocato con l’ingrediente principe, appunto il farro, proponendo le proprie creazioni, un momento di didattica applicata tesa a dimostrare quanto sia potenzialmente facile e naturale per i nostri studenti il passaggio dalle aule all’esperienza professionale, primo obiettivo del nostro Istituto”.

Lo ha detto la dirigente dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’, Alessandra Di Pietro che ha accompagnato i ragazzi nella loro esperienza formativa ad Abbateggio.

“L’Istituto Alberghiero – ha osservato la dirigente Di Pietro – è forse oggi una delle scuole che realmente offre una prospettiva occupazionale concreta ai propri ragazzi i quali, già durante il periodo scolastico, vengono messi nelle condizioni di dimostrare in maniera tangibile il proprio know-how, ma soprattutto hanno la possibilità di sperimentarsi nelle aziende attraverso stage, anche nel periodo estivo. Il nostro obiettivo, in qualità di formatori, è quello di creare occasioni da offrire ai ragazzi, metterli a contatto con il mondo del lavoro, far comprendere, all’esterno delle mura scolastiche, quanto sia qualificata la formazione che garantiamo loro, per prepararli al mercato del lavoro. Ieri ad Abbateggio si è aperta la XXIV Festa del Farro e, in occasione della Notte di San Lorenzo, organizzata proprio dal nostro Istituto in collaborazione con la Pro-loco, 26 nostri ragazzi, nonostante il pieno periodo estivo, hanno animato la serata con uno show cooking per tutti i presenti, reinterpretando le tradizionali ricette con il farro, rivisitandole con l’assistenza dei docenti-chef per proporre delle originali contaminazioni tra mare e montagna. I nostri studenti, inoltre, si sono occupati anche dell’accoglienza degli ospiti per una serata all’insegna della cultura, dell’ambiente, e dell’arte culinaria”.

Il menù proposto ha previsto la Ciaudella di farro croccante e coulis di pomodor al basilico e olio extravergine dop; zuppa di farro, ceci e vongole alle erbette della Maiella; spiedino di pesce all’olio agrumato e croccantini di peperone; pizza fritta di farro al pomodoro nostrano e cetriolini; melanzane in agrodolce e riduzione di aceto di mele; perle di dolcezza per finire. L’angolo dei dolci, tra tradizione e fantasia, è stato curato da Federico Anzellotti, Presidente del Conpait, Confederazione Pasticceri Italiani e maestro pasticcere pluripremiato in competizioni nazionali e internazionali, nonché vincitore del primo premio di Italia a Tavola, quest’anno, con la sua ultima creazione Italian Spritz. Anzellotti peraltro ha preparato per l’occasione i suoi‘bocconotti al farro’.

Gli studenti che hanno partecipato all’iniziativa sono: per l’indirizzo Gastronomia, classe IV sezione H, e classi terze sezioni B ed F, Davide Aquino, Alessandro D’Agostino, Manuel D’Orazio, Valerio Di Domizio, Simone Florindi, Samuele Longoverde, Marika Mantini, Federico Mazzocchetti, Edoardo Miani, Monia Ropoli, Alessio Scurti, Kevin Scurti; per l’indirizzo Sala e vendita’, classe IV sezioni A e B, Eduardo Minoliti, Francesco Colalella, Stefano Solano, Carolina D’Agostino, Alessandra Partenza, Jennifer D’Eliseo e Dan Ioan Alexandru Ceptureanu; indirizzo ‘Accoglienza turistica’, classi III e IV sezione A, Francesco Donatucci, Arianna Macchiaroli, Marlin Lilova, Giorgia Tini, Chiara Di Luigi, Natasha Persico e Simona Capitanio. I docenti chef che hanno affiancato gli studenti sono Daria Aceto, Enza Liberati, Massimo Marini, Antonio Pasti, Nicola Petrongolo, Antonio Di Rico; i docenti che hanno coordinato l’accoglienza sono Antonietta Di Clemente e Roberta degli Eredi.

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook