Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

All'eremo di Santo Spirito a Maiella, in Roccamorice, Lucilla Sergiacomo presenta Celestino V secondo Ignazio Silone

Condividi su:

 Nel ciclo di incontri organizzati da Italia Nostra per la Perdonanza, domenica 18 settembre 2016, alleore 17:45, nell'eremo di Santo Spirito a Maiella in RoccamoriceLucilla Sergiacomo, storica della letteratura italiana, presenta Celestino V nell'Avventura di un povero cristiano di Ignazio SiloneLetture di Raffaella Cardelli, attrice della Compagnia dei Guasconi di Pescara.

A quasi 50 anni dalla sua pubblicazione, L'avventura di un povero cristiano rimane un libro chiave per comprendere l'ideologia e l'etica di Ignazio Silone. Lo scrittore di Pescina sceglie come suo personaggio ideale l'eremita del Morrone, Pietro Angelerio, eletto papa nel 1294 con il nome di Celestino V, che abdicò pochi mesi dopo, e lo rende protagonista dell'eterno conflitto tra l'uomo libero e il potere, facendone il simbolo di un cristianesimo umile e vicino ai poveri, molto vicino a quello predicato oggi da papa Francesco Bergoglio.

Condividi su:

Seguici su Facebook